Highlighter

"La prima opera cui Francesco pose mano, appena libero dal giogo del padre terreno, fu di riedificare un tempio a Dio. Non pensava di costruirne uno nuovo, ma restaurò una chiesa antica e malridotta; non ne scalzò le fondamenta, ma edificò su di esse, lasciandone così, senza saperlo, il primato a Cristo. Nessuno infatti potrebbe creare un altro fondamento all'infuori di quello che già è stato posto: Gesù Cristo. Tornato perciò nel luogo in cui, come si è detto, era stata costruita anticamente la chiesa di San Damiano, con la grazia dell'Altissimo in poco tempo la riparò con ogni diligenza"  (Fonte Francescane, 350)

 

Fasi di esecuzione:

Svuotamento fosse tombali

nell'effettuare le prime operazioni di rimozione del pavimento nella navata centrale è stato rinvenuto un sistema di fosse tombali composto da cinque file di fosse poste longitudinalmente a detta navata e realizzati con muretti e volte in pietra; inoltre sono state trovate cinque fosse tombali (sempre realizzate con muretti e volte in pietra ma ognuna di dimensioni diverse) nella navata sinistra, mentre nella navata destra e nell'abside sono state rinvenute rare presenze di fosse tombali.

 

Lavori di deumidifazione

sono stati eseguiti interventi di diverso tipo adeguati allo stato di degrado.

 

Consolidamento volta in cannucciato

l'intervento di consolidamento è stato realizzato mediante l'inserimento di nastri di tessuto in fibre di carbonio unidirezionali, applicati con adesivo epossidico tixotropico bicomponente, posti in modo perpendicolare alla volta, con l'aggiunta di fibre di carbonio posti longitudinalmente alla stessa volta.

 

Pulitura, consolidamento materiali lapidei

l'eliminazione dell'intonaco nella navata principale, nella zona del presbiterio e sugli archi della navata sinistra, ha svelato elementi in pietra locale preziosamente intagliati da maestranze roglianesi, riportati in luce, accuratamente puliti e consolidati.

 

Esecuzione lavori di pavimentazione

realizzata con pietra locale di San Lucido.

 

Restauro facciata principale esterna

restauro derivante dall'analisi dei materiali e del degrado.



Ascolta il Vangelo del giorno